Come diventare SEO Specialist ? Che cos’è la SEO ( Search Engine Optimization )

Come diventare SEO Specialist ? Che cos’è la SEO ( Search Engine Optimization )

Aprile 17, 2020 0 Di ImpresaFormazioneOccupazione.it

Come diventare SEO Specialist ? Che cos’è la SEO ( Search Engine Optimization ). Quanto si guadagna?

Quante volte negli ultimi anni, navigando nel web, avete trovato l’acronimo SEO , coniugato sia al maschile ( il SEO ) che al femminile ( la SEO ) . Di cosa si tratta ?

Che cosa significa l’acronimo S.E.O.

Iniziamo dalle definizioni : SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization , cioè ottimizzazione per i motori di ricerca. Questa disciplina si occupa quindi di studiare tutte le strategie che permettono di posizionare una determinata risorsa nelle prime posizioni dei motori di ricerca.

Se la risorsa è un sito internet, il motore di ricerca per antonomasia è ad oggi Google, che occupa una fetta predominante di mercato. Secondo i dati di Statcounter Globalstat, a Marzo 2020 la quota di mercato globale di Google era del 92% , contro il 2.55% di Bing , l’1.66% di Yahoo e l’1.44% di Baidu.

Questo posizionamento è dettato da algoritmi, che i motori di ricerca si guardano bene dal rendere pubblici per ovvie questioni di tutela del proprio lavoro, quindi la SEO si occupa di intuire su quali principi e quali fattori questi algoritmi operino. Questo per spingere più in alto possibile il proprio sito internet o quello del cliente e aumentare quindi le visite e le entrate che il sito produce.

In un certo senso potremmo dire che la SEO è una forma di “reverse engineering” : c’è un prodotto, l’algoritmo di posizionamento, e compito dello specialista SEO è di capire come funziona per sfruttarlo al meglio.

Si dice “IL” Seo o “LA” Seo ?

Una domanda che spesso viene posta da chi si avvicina a questo mondo per le prime volte è se si dica “La Seo” o “Il Seo”. Se avete seguito il paragrafo precedente sarete già in grado di intuire la risposta :

  • quando si parla della disciplina, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca, si dirà LA Seo;
  • quando si parla del professionista, dello specialista, si dirà IL Seo , cioè l’ottimizzatore, il consulente SEO.

Il SEO si occupa solo di motori di ricerca o anche di Social Network?

Una domanda che spesso viene posta è se un SEO si occupi solamente di motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo o si occupi anche di altri canali come Youtube e Social Network come Facebook, Pinterest, Twitter, ecc.

La risposta è che un SEO deve inevitabilmente occuparsi anche degli altri canali, almeno per due motivi :

  • la presenza sui social , in particolare la riconoscibilità del brand legato al sito internet , noto come “brand awareness” , ha inevitabilmente un impatto anche sul posizionamento sui motori di ricerca;
  • i social network come Facebook o Twitter , o canali di pubblicazione video come Youtube, sono dotati a loro volta di un motore di ricerca interno che determina se e in che ordine un determinato risultato viene mostrato; anche questi algoritmi, che siano di ricerca o di semplice visualizzazione sulla timeline degli utenti del social, vanno studiati per aumentare la visibilità dei propri contenuti o di quelli del cliente.

Che attitudini e formazione servono per diventare SEO?

La SEO è una disciplina molto particolare perché coniuga:

  • aspetti matematico-scientifici ( perché si ha comunque sempre a che fare con degli algoritmi informatici );
  • aspetti semantico-linguistici , perché comunque si tratta di elaborare e visualizzare delle pagine costituite da testo, immagini, video, musica, ecc.

Se quindi andassimo ad osservare i percorsi formativi di molti SEO affermati, potremmo vedere che hanno alle spalle i percorso formativi più disparati : si va da chi ha una formazione di taglio tecnico-scientifico ( ingegneri , informatici , diplomati agli istituti tecnici o nei licei scientifici ) a chi ha un percorso formativo molto più umanistico ( liceo classico, scienze delle comunicazioni , ecc ).

Un’attitudine fondamentale, senza la quale non è assolutamente il caso di provare questa professione, è la curiosità e il desiderio di aggiornarsi continuamente. Se infatti la Lifelong Learning è una caratteristica di molte professioni ormai, lo è a maggior ragione in un settore dove gli algoritmi dei motori di ricerca cambiano continuamente.

Ci sono titoli di studio o abilitazioni particolari per diventare SEO ?

La professione del SEO non ha un albo o un ordine professionale come capita per medici , ingegneri, avvocati e notai e quindi non c’è un canale che possa riconoscerci “ufficialmente” e incontrovertibilmente come dei SEO Specialist. Questo fa anche si che, purtroppo, il mercato sia in qualche modo “sporcato” da molti pressappochisti che si professano SEO, ma in realtà hanno poche nozioni e molto poco aggiornate.

A livello universitario, esistono facoltà che propongono lauree magistrali o master in web marketing e digital marketing. Tra questi segnaliamo la Iulm di Milano , la LUISS di Roma o la Business School del Sole 24 Ore. Si tratta certamente di corsi che fanno curriculum e danno una base importante.

Altre strade da percorrere sono:

Come si struttura la settimana di lavoro tipo di un SEO ?

Sugli orari e le modalità di lavoro molto dipende dalla tipologia di struttura in cui ci si trova a lavorare. Infatti potrebbe capitare di essere inquadrati come :

  • consulente SEO freelance e allora si è a tutti gli effetti un titolare di partita IVA e come tale un lavoratore autonomo, con relativa autonomia di orario;
  • dipendente di un’agenzia SEO . Allora tempi e modalità di lavoro saranno concordate in base ai progetti gestiti dall’agenzia e all’interazione con colleghi e altri specialisti dell’agenzia stessa. Se il lavoro è a progetto, non è da escludere che si possa anche lavorare a volte in smartworking. Si potrebbe cioè potere lavorare da casa, ma magari al presentarsi di malfunzionamenti e cali improvvisi di visite vi sarà richiesto di lavorare anche nei weekend e nelle ore serali;
  • dipendente interno di un’azienda di medio-grandi dimensioni che cura le politiche di SEO e webmarketing in house; questo è forse il caso più simile al classico impiegato, anche se potrebbe comunque presentarsi la possibilità di smartworking e gli inconvenienti del punto precedente.

Quanto guadagna un SEO ? Quanto è lo stipendio di un SEO ?

Scommettiamo che molti di voi sono saltati direttamente a questo paragrafo a partire dall’indice dell’articolo! Se lo avete fatto vi rispondiamo con due considerazioni :

La prima considerazione è che prima di pensare a quanto guadagna un consulente SEO  dovreste capire bene di cosa si occupa. Cioè se quanto scritto nei paragrafi precedenti è davvero quello che vorreste fare nella vostra vita.

Diceva Steve Jobs che “l’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai” e se l’ottimizzazione per i motori di ricerca non è qualcosa che amate, potreste arrivare a maledire le telefonate nel weekend del cliente o del titolare dell’agenzia che vi richiamano al PC per capire perché le visite al sito e le posizioni in SERP ( Search Engine Result Pages ). Magari perché Google ha deciso che proprio durante il vostro weekend ha deciso di rilasciare un nuovo update. Chi è gia SEO lo ha sperimentato con Panda, Penguin, Medical Update , Bert e tanti altri che si sono seguiti negli anni.

La seconda considerazione è che quanto guadagnate dipende da tanti fattori :

  • se decidete per la via del dipendente d’azienda, agenzie di lavoro come Jobbydoo dicono che un SEO può guadagnare dalle 1.200€ al mese alle 1.700€ o più. Tutto dipende che siate Seo Junior ( probabilmente dopo unapprendistato o stage )  o Seo Senior con anni di comprovata esperienza alle spalle;
  • se optate per il lavoro autonomo, come SEO freelance o avviando un’attività di agenzia SEO con dipendenti e collaboratori, tutto dipenderà dalla vostra capacità imprenditoriali di reperire clienti, fare fronte ai costi aziendali , alla burocrazia e alla tassazione. Aspettatevi però in questo caso di dover discutere con molti clienti che, come buona parte del mercato italiano, ha molta confusione sul tema e pretende risultati immediati con investimenti limitati. Altrimenti non esisterebbero ad oggi certe agenzie che, tramite telemarketing, telefonano al vostro cliente garantendo la prima posizione su google in tempi certi e brevi !